Guida alle etichette dei cibi preconfezionati

[rt_reading_time label=" " postfix="Minuti Lettura" postfix_singular="minuto"]

Un consumo consapevole richiede due cose in particolare: conoscere ed essere informati. Ma quando di tratta di cibo acquistato al supermercato sei in grado di riconoscere se sono davvero di qualità oppure nuocciono alla tua salute e alla tua dieta? No? Allora, proprio per questo motivo è il caso di dare un’occhiata a questo piccolo post del blog di heymedico in cui ti mostro alcuni tips da considerare prima di acquistare un prodotto preconfezionato.

Prodotti preconfezionati sì o no?

Spesso mi viene chiesto se esistono parametri per capire se un prodotto sia accettabile o meno in base ai suoi valori nutrizionali. Prima di rispondere, tengo sempre a precisare che è cosa buona e giusta cercare di limitare i prodotti preconfezionati. Tuttavia, mi rendo conto che non sempre si può fare a meno di questi tipi di cibi, dal momento che i ritmi frenetici ci impongono, purtroppo, di mangiare tutto e in fretta.

Ad ogni modo c’è sempre la possibilità di prendere alcune precauzioni-accortezze nel momento in cui si consultano le etichette dei prodotti. Il primo suggerimento è quello di cercare tra gli scaffali gli alimenti che hanno il minor numero di ingredienti: scegli sempre questi ultimi dal momento che meno ce ne sono e meno sono stati processati…

Etichette e categorie

Per semplificarti la vita ho deciso di stabilire 3 tipologie di qualità per identificare la bontà del cibo preconfezionato acquistato. Prima di mostrartele, ti invito a fare attenzione alla quantità di zuccheri e grassi presenti per 100g e indicati sull’etichetta. In virtù di questo, abbiamo 3 alert fondamentali da considerare:

  • ATTENZIONE
  • MEDIAMENTE ACCETABILE
  • BUONO

Attenzione

Alla prima categoria appartengono quei cibi in cui le quantità di zucchero presenti all’interno superano i 15 g e quelle di grassi i 20g. Ricordati che i grassi saturi non dovrebbero mai superare i 5 g.

Mediamente accettabile:

Questa dicitura si raccorda perfettamente con quegli alimenti preconfezionati che presentano quantità di zucchero comprese dai 5g ai 15g, e quantità di grassi tra i 4g e i 20g

Buono

Per stare tranquilla/o se nell’etichetta leggi che le quantità di zucchero sono 5g o meno e quelle di grassi non superano i 3g, allora puoi recarti alla cassa. Quello che stai per acquistare non danneggerà la dieta che stai seguendo.

Un ultimo consiglio

Per conoscere altri tips come questi ti invito a seguire i miei interventi sul blog di heymedico. Infine, se vuoi intraprendere un percorso alimentare con me, puoi richiedere il tuo primo videoconsulto gratuito su questa piattaforma. Sarà il primo passo per costruire una dieta personalizzata in base alle tue esigenze.

Altro da esplorare:

Nutrizione
Dott.ssa Masillo Laura

L’alimentazione incontrollata e la psiche

CONDIVIDI Tutti possono avere discrete conoscenze sull’educazione alimentare. Fin dai banchi delle scuole elementari si insegnano alcuni concetti come il fabbisogno giornaliero di calorie, il

Neuropsicologia
Dott.ssa Bigozzi Francesca

Che cos’è l’agnosia

CONDIVIDI Mangiare un pezzo di arancia e avere la sensazione di aver mangiato un pezzo di cioccolata. Possibile? Purtroppo sì, quando si parla di agnosia,