Cosa rende il tè una bevanda speciale?

[rt_reading_time label=" " postfix="Minuti Lettura" postfix_singular="minuto"]

Che sia bianco o verde, una cosa è certa: il tè è una bevanda speciale e buona. In questo articolo lo avevo proposto come una valida alternativa al caffè e al cappuccino per la colazione. Oggi, invece, voglio parlarti delle sue proprietà. Scopriamole insieme.

Le proprietà del tè

La prima cosa da sottolineare riguarda la presenza in numero esponenziale delle catechine. Di cosa di tratta? Sono sostanze molto importanti che appartengono al gruppo dei flavonoidi. Oltre a dare il gusto delizioso al tè, donano all’organismo alcuni effetti benefici. Innanzitutto sono antiossidanti, cioè proteggono le cellule. Ma da che cosa? Dai radicali liberi.

Ma non è tutto, oltre a questo, le catechine riducono le infiammazioni, combattono l’obesità perché aiutano a velocizzare il processo di metabolizzazione dei grassi e degli zuccheri e rendono più elastiche le pareti dei vasi sanguigni.

Suggerimenti per bere il tè

Non va dimenticato, infine, che la catechine hanno proprietà antimicrobiche e antimutageniche. Per rendere più facile l’assorbimento delle catechine ti consiglio di aggiungere del limone o del succo di limone al tuo tè. Inoltre ti suggerisco di utilizzare sempre acqua senza sapore e di rispettare rigidamente i tempi di infusione.

Alla luce di tutte queste proprietà, non ci sono più dubbi: il tè è davvero una bevanda speciale e adesso sai anche perché. Prima di lasciarti, ti ricordo che se vuoi intraprendere un percorso alimentare con me, puoi contattarmi su heymedico per avere maggiori informazioni e richiedere una dieta personalizzata in base alle tue esigenze.

Altro da esplorare:

Nutrizione
Dott.ssa Masillo Laura

L’alimentazione incontrollata e la psiche

CONDIVIDI Tutti possono avere discrete conoscenze sull’educazione alimentare. Fin dai banchi delle scuole elementari si insegnano alcuni concetti come il fabbisogno giornaliero di calorie, il

Neuropsicologia
Dott.ssa Bigozzi Francesca

Che cos’è l’agnosia

CONDIVIDI Mangiare un pezzo di arancia e avere la sensazione di aver mangiato un pezzo di cioccolata. Possibile? Purtroppo sì, quando si parla di agnosia,